Sintesi storica della SUPERBA REPUBBLICA

Old_book_bindings

218 A.C. – Prime notizie storiche di Genova

Al tempo di Diocleziano il centro amministrativo del vasto territorio che aveva il nome di Liguria non era più Genova, ma Milano.

IV sec. – San Salomone Vescovo di Genova

V sec. – Alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente, Genova diventa ostrogota.

VI sec. – Belisario la riconquista

641 – Conquistata dal re dei Longobardi Rotari

680 – Comacchio e Venezia. Longobardi e Bizantini

806 – Il conte Adimaro muore per combattere i Saraceni in Corsica

900 – Genova e Pisa, ancora economicamente limitate ad una pericolosa attività costiera, sono escluse dal grande commercio internazionale. Venezia si lega a Bisanzio per poter commerciare con l’Impero d’Oriente (riconquista di Bari con i Bizantini), pur mantenendo sottobanco rapporti con gli Arabi. Amalfi e le città campane si collegano apertamente col mondo islamico per i loro commerci.

950 – Berengario II, re d’Italia, assegna Genova alla marca obertenga

958 – Berengario II ed Adalberto concedono a Genova immunità al territorio e proprietà dei cittadini.

1015 – Benevento primo comune d’Italia come “Communitas Prima”

1016 – Genova e Pisa in alleanza attaccano gli Arabi in Sardegna e Corsica

1030 – Napoli comunità cittadina “Societas”

1095 – Genova diventa Comune

1096 – Prima Crociata. Nasce la potenza di Genova

1099 – “Compagna Comunis”

XII Sec. – Genova ottiene il riconoscimento ufficiale di città-stato autonoma.

Testo del documento in traduzione italiana con il quale nel XII secolo l’autonomia di Genova viene ufficialmente riconosciuta dall’imperatore Federico I di Svevia.

Poiché abbiamo udito che la città di Genova ha levato il capo al di sopra delle altre città marittime e si distingue per le sue particolari attività per terra e per mare… doniamo e concediamo al Comune di Genova la libera potestà di eleggere tra i cittadini i suoi consoli (cioè, magistrati che governano la città), che abbiano il diritto e la facoltà di fare giustizia e di punire i colpevoli.

Inoltre tutti i castelli, i porti, le regalie (diritti pubblici), i possessi, i diritti e tutte le cose che posseggono, di qua e di là dal mare, le concediamo loro e le doniamo, per nostra grazia ed imperiale autorità” Da Bendiscioli-Gallia.

1137 – Pisa pone fine alla vita marittima di Amalfi.

1175 – Gli “Annali Genovesi” di Caffarello di Caschifellone

XIII – Sec. – Boccaccio usa la definizione di “Superba” per la Repubblica di Genova

1284 – Mentre Lucca e Firenze attaccano Pisa sulla terraferma, la flotta genovese sbaraglia quella pisana alla Meloria.

1298 – Genova sconfigge Venezia presso le isole Curzolari in Adriatico. Catturato Marco Polo

1301 – Genova si allea con Filippo il Bello, Venezia si schiera con Bisanzio.

1351 – Inizio della guerra con Venezia

1353 – Genova, battuta a Loiera (Alghero) da forze veneziane ed aragonesi, si pone sotto la protezione di Giovanni Visconti di Milano.

1381 – Dopo la sconfitta di Chioggia la Signoria della città viene offerta a Carlo VI di Francia, e per lui al Maresciallo Boucicaut fino al 1409. Il maresciallo sistema il mondo commerciale genovese e riordina il Banco di San Giorgio.

1421-1436 – Genova è sotto Filippo Maria Visconti

1433 – Cosimo il Vecchio è esiliato a Venezia

1438 – Alberto II d’Asburgo unisce al Ducato d’Austria la Boemia, la Moravia e l’Ungheria. Nel 1493 Massimiliano aggiunge le Fiandre e la Franca Contea.

1453 – Caduta di Bisanzio. Costituzione dell’Impero Ottomano.

1453 – Fine della guerra dei cento anni. Luigi XI primo re della Francia unita

1463-1499 – Genova torna sotto il potere di Francia, Milano, e poi ancora Francia sotto Luigi XII.

1469 – Unificazione politica della Spagna. Federico d’Aragona sposa Isabella di Castiglia.

1485 – Nascita di Enrico VII, che dà inizio all’Inghilterra moderna.

1492 – Scoperta dell’America

1522-1797 – Andrea Doria e la nuova Costituzione della Repubblica di Genova

1529 – La pace di Cambrai arresta la politica espansionista di Venezia sulla terraferma

1797 – Per ordine di Napoleone la Repubblica Aristocratica viene sostituita con la nuova Repubblica democratica. Alla caduta di Napoleone Genova viene considerata ricompensa per il re di Sardegna, che era stato sempre ostile a Napoleone.

E.Furia

Latest articles

Related articles