“Quante ore lavori al mese, da autonomo? Molte più di prima, ma i clienti diminuiscono a vista d’occhio e la loro inclinazione a pagare i lavori da me svolti sta sparendo”.

“Il tuo potere d’acquisto è aumentato? No, è fortemente diminuito”.
“Paghi tasse e balzelli vari? Sempre di più”.
“Dove vai in vacanza? Non vado in vacanza da un decennio“.
“Tuo figlio lavora? Ha un’occupazione precaria, costantemente revocabile“.

“Ti senti “incattivito”? Ma no, è il migliore dei mondi possibile, il mondo della globalizzazione e della ininterrotta circolazione delle merci“.

 

“Mi stai prendendo in giro? Sì, proprio come stai facendo tu, con le tue domande idiote e provocatorie. Va bene aver rovinato un continente, un Paese, i ceti medi e quelli piccoli, ma anche prendere per le terga la gente con riflessioni assurde da iper-privilegiati è forse un esercizio che potresti risparmiarmi, altrimenti – sai – forse mi “incattiverò” ancora di più…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.