PICCOLE MANOVRE DOMENICALI

Sol Iustitiae (Sun of Righteousness), derived from the Judeo-Christian Bible, Malachi 4:2. By Albrecht Dürer, circa 1499/1500

Sveglia domenicale nel più libero dei “Paesi liberi”. Le fonti di “informazione” (guidata) risuonano tonitruanti come in Corea del Nord. Il nostro Kim Jong-un ha un’aria dittatorialmente più rassicurante, da bravo avvocaticchio di provincia che può piacere alle nonne e alle bisnonne: ciuffo sbarazzino, pochette variamente modulata, aria di colui che sa come si fa ad azzeccare i garbugli, ma pacatamente, sommessamente…

L’esercizio tattico che ci viene posto oggi è relativamente semplice, tipico di una democrazia liberale moderna e compiuta: come andare a fare la spesa (cosa formalmente ancora lecita, per qualche giorno o settimana, fino a che non resteranno più approvvigionamenti e soldi a noi per comprarli) senza incontrare “volonterosi carnefici”, di quelli che – in tutti i tempi e in tutti i regimi – si limitano “ad eseguire gli ordini” (quali che siano gli ordini, ovviamente…).

Si lasciano a casa i telefonini, magari pure accendendoli per aumentare il livello di disinformazione, e non è necessario munirsi di mappe, perché i percorsi sono brevi e noti. Inoltre non ci sono reati da compiere, ma si tratta una semplice esercitazione tattica, vale a dire capire – da liberi cittadini di una democrazia compiuta… – come fare a cavarsela in situazioni di compressione delle libertà costituzionali volute dai “custodi” delle medesime. Potrebbe servire, in futuro, quando anche andare a fare la spesa diventerà un reato da reprimere duramente.

Abitando su una strada relativamente principale, il primo obiettivo consiste nel raggiungere il più rapidamente possibile una serie di stradine secondarie. Poi occorre evitare i “choke points”, vale a dire gli snodi, le strettoie ove si pongono i “custodi della Costituzione”. Sono più o meno sempre gli stessi, anche perché l’immaginazione fatica sempre un po’ ad andare al potere… Tuttavia, qualcuno più avvertito anche tra costoro esiste, per cui occorre “guidare lungo”, con senso strategico, più che tattico. E dunque un avvistamento da lontano consente di scegliere, al momento opportuno e senza dare nell’occhio, la giusta via di fuga, sotto forma di normale svolta a desta o a sinistra.

Alla fine, si profila la massiccia struttura dell’agognato supermercato. Siccome ci attende un futuro – che è già presente – da dittatura, è meglio prepararsi tatticamente facendo esercizi che, a breve, potrebbero rivelarsi terribilmente utili, se non decisivi. Non sono stati commessi reati di alcun tipo, ci si è solo preparati: “La guerre de la liberté doit etre preparée avec intelligence”…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.