Partiti fumati di A. Policastrese

AAA Partiti Cercasi.

San-Romolo

di Antonella Policastrese

Osservando quanto sta succedendo riguardo le amministrative, con la discesa in campo di personaggi nuovi, ma solo perché “lavati con Perlana”, si potrebbe affermare, che più che partiti, nell’agone politico ci siano gruppi finanziari che devono rispondere del loro operato solo a delle multinazionali. Questo spiegherebbe il perché ci siano in ballo coalizioni che di certo non si curano dei bisogni della collettività, operando piuttosto sott’acqua come squali per trasformare i grossi capoluoghi in “upside down” con la gente in mezzo condannata a vivere tra le macerie di una politica diventata trasformista.

Fuori luogo parlare del Partito della Nazione, in quanto le Nazioni non ci sono più ed hanno mandato in soffitta il patto tra stato e cittadini che si sgretola e si disintegra ogni giorno che passa.Tutto risponde ad un principio non sociale, ma economico, con una stampa che come un segugio si muove per annusare e scovare i denari per cominciare a parlare e fare informazione di facciata.

I mercenari dell’informazione pur di non rinunciare a congrui guadagni sono disposti a scrivere che gli asini volano e che a governarci abbiamo un Santo che sta facendo miracoli, insieme ai propri adepti. Oltre ai partiti delle multinazionali, ci sono anche quelli della piccola e media impresa, come i cinque stelle. Questi movimenti sono nati con l’intento di aprire il Parlamento, come una scatoletta di tonno, ma nonostante gridino e denuncino un governo  farlocco, si ritrovano a votare leggi che appartengono a questa maggioranza, per cui davvero non si capisce cosa vogliano fare o a chi intendano sostituirsi.

In questa completa confusione dove ognuno cerca di adeguarsi alle leggi di mercato, abbiamo eventi creati in tv per indorare la pillola. E così S. Remo si trasforma in una festa dell’Unità in teatro, dove ci si spende per politicizzare l’argomento del momento e così facendo si dimentica che gli spettacoli non sono contenitori per educare masse inermi di gente senza cervello. C’è infatti anche chi spegne e va oltre, per non cadere in questa rete dove dentro rimangono solo i pesci piccoli.

Insomma tra comici e guitti che prima si adoperano dai palcoscenici per difendere la costituzione e subito dopo sono favorevoli alla sua abolizione, ci troviamo difronte ad un quadro desolante e l’unica via di fuga è isolarsi, non ascoltare, muoversi individualmente per portare a casa qualcosa. Insomma per farla breve, fatti fuori gli ideali siamo come bestie nel serraglio buone ad azzannarsi tra loro con grande gioia di chi ha previsto che prima o poi le società liquide stanno per scomparire.

Noi, essere umani, siamo solo delle comparse di noi stessi figure evanescenti destinate a rimanere in qualche libro dei sogni.

 

[team_manager category=’external_colloborators’ orderby=’menu_order’ limit=” post__in=’8712′ exclude=” layout=’grid’ image_layout=’rounded’ image_size=’thumbnail’]


 

 

Antonella Policastrese
Antonella Policastresehttp://blogdiantonella.altervista.org
1995-1999 Redattrice della redazione giornalistica, con contratto di collaborazione libero-professionale presso “Radio Tele International” (R.T.I S.a.s) di Crotone. 1997-1998 Docente di Storia del Giornalismo nei corsi di formazione istituiti dalla Regione Calabria e svolti dall’Associazione “San Filippo Neri” O.n.l.u.s di Crotone. 1985-2000 Collaboratrice, con contratti di prestazione d’opera, presso le seguenti testate giornalistiche: “Calabria” mensile del Consiglio regionale della Calabria “Il Crotonese” trisettimanale di informazione della provincia di Crotone “Gazzetta del Sud” quotidiano di informazione della Calabria “Il Quotidiano” quotidiano di informazione regionale della Calabria. Apprezzate e recenzite inchieste giornalistiche televisive e a mezzo stampa per le testate per le quali ha collaborato e collabora. Suoi articoli e dossier sono stati riportati e menzionati da quotidiani e periodici di tiratura nazionale, quali Il Giorno, Stop, Raitre Regione e molti altri. Autrice inoltre di novelle e racconti. Articoli

Latest articles

Related articles

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.