Morire per l’ambiente

Combattere per l’ambiente può costare caro. Anzi può costare la vita. A confermarlo uno studio dell’ Università Autonoma di Barcellona condotto da Joan Martinez Alier. Mediamente, ogni anno, 700 persone vengono uccise solo per aver combattuto per l’ambiente. I dati sono stati resi noti al 13° Forum Internazionale dell’Informazione ambientale organizzato a Frosinone dall’associazione Greenaccord.

In tutto il mondo, milioni di persone protestano e lottano per l’ambiente e una su otto rimane uccisa a causa del proprio impegno.

Nel solo 2015 sono stati uccisi 3 attivisti ogni settimana. Si tratta di morti di cui nessuno parla. Morti che non fanno notizia. Neanche sono stati uccisi per aver manifestato per salvare la Terra in uno dei migliaia di conflitti ambientali in tutto il mondo.

Ho grande rispetto per il lavoro degli operatori dell’informazione – ha commentato il docente spagnolo – ma spesso non riesco a comprendere i criteri di selezione delle notizie da parte delle testate mondiali”, ha detto Martinez Alier. “Abbiamo raccolto almeno 1880 casi di conflitti ambientali nel mondo che evidenziano un’emergenza di giustizia ambientale a cui bisogna rispondere creando meccanismi di tutela per chi vuole proteggere la Terra”.

Le popolazioni indigene abitano terre che ospitano l’80% della biodiversità del mondo, ma quelle terre ospitano anche l’80% delle risorse fossili”, ha detto Wahleah Johns, coordinatrice del Solar Project della Black Mesa Water Coalition, che ha sottolineando l’esigenza di adottare “politiche volte a un miglioramento climatico capaci di coinvolgere le popolazioni indigene nei processi decisionali”. In molte aree del pianeta, i primi a morire sul fronte sono le popolazioni indigene. Sono loro, i “climate savers”, a svolgere il ruolo di sentinelle del clima. Martiri dei quali nessuno ricorderà mai le gesta.

C.Alessandro Mauceri


1 COMMENT

  1. Lottare per l’ambiente e’ come lottare per la giustizia. Se tu cerchi di applicare la giustizia contro la criminalita’ organizzata, questa che fa? La cosa piu’ semplice: ti fa fuori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.