Marrelli Hospital : dalle lotte operaie a quelle imprenditoriali

di Antonella Policastrese

Crotone, paese inghiottito da mille problemi, tanto da sembrare una terra fantasma. Ci saranno le amministrative anche in questa terra di frontiera abbandonata a se stessa. Qui dove scarseggia tutto e l’unica cosa che dava un minimo di garanzia era un Ospedale civile, decurtato e tagliato senza pietà, oggi si gioca il tutto per tutto sul Marrelli Hospital, tirato su da un imprenditore crotonese che possiede anche una tv ,”Esperia” e si sente forte nel proprio ruolo e lo esercita al meglio. Senza nulla togliere alla struttura privata, che da queste parti significa lavoro, ci si aspetta quantomeno che non venga sposata la campagna solo perchè la struttura sia inserita nel Sistema Sanitario Nazionale, ma venga difeso quell’unico ospedale dotato di un pronto soccorso, preso d’assalto da chi non ha nemmeno un centesimo per comprarsi un’aspirina. Ed invece assistiamo ad una lotta senza quartiere, perchè il commissario Scura dia il via libera senza riserve per il Marrelli Hospital. Il Marrelli Hospital è nato sulle ceneri di una vecchia struttura medica: Villa Giose, venduta dai proprietari dopo essere annegata in un mare di debiti. Dopo essere stata rilevata si è andato avanti tra contenziosi per allargare la clinica, costruita come se fosse un ospedale americano, che tutto sembra dal di dentro tranne che una struttura medica. Macchinari all’avanguardia acquistati,  un progetto ambizioso di pianta organica  per farla funzionare e gente che conta solo su questa casa di cura per lavorare che  è scesa in campo da anni per sostenere il privato, che attualmente ha dalla sua parte istituzioni, sindacati, persino il Presidente della  Confidunstria  crotonese. Insomma tutti insieme appassionatamente perchè la struttura apra i battenti al più presto. E così mentre la Provincia è stata  dismessa e da mesi lo sciopero che stanno facendo gli operai delle partecipate si consuma nell’indifferenza generale, a Crotone ci siamo accorti che l’unico volano per salvare l’economia è questa megastruttura galattica, dimenticando che l’Ospedale civile sta morendo, con posti letto decurtati ed un pronto soccorso al collasso. Insomma da queste parti si spoglia un santo e se ne veste  un altro, perchè siamo così miseri  da chiamare “tata” chiunque ci dia un piatto caldo. Intanto il 15 febbraio è stato stilato un documento inviato al Presidente della Repubblica, al Presidente del consiglio, al governatore della regione Calabria,sottoscritto da sindacati e il sindaco della città, per chiedere che il Marrelli Hospital apra al più presto. La storia si evolve e Crotone ha fatto presto a togliersi il saio delle lotte operaie per vestire giacca e cravatta da imprenditori in una realtà che fa davvero fatica a guardarsi allo specchio

[team_manager category=’external_colloborators’ orderby=’menu_order’ limit=” post__in=’8712′ exclude=” layout=’grid’ image_layout=’rounded’ image_size=’thumbnail’]


 

Antonella Policastrese
Antonella Policastresehttp://blogdiantonella.altervista.org
1995-1999 Redattrice della redazione giornalistica, con contratto di collaborazione libero-professionale presso “Radio Tele International” (R.T.I S.a.s) di Crotone. 1997-1998 Docente di Storia del Giornalismo nei corsi di formazione istituiti dalla Regione Calabria e svolti dall’Associazione “San Filippo Neri” O.n.l.u.s di Crotone. 1985-2000 Collaboratrice, con contratti di prestazione d’opera, presso le seguenti testate giornalistiche: “Calabria” mensile del Consiglio regionale della Calabria “Il Crotonese” trisettimanale di informazione della provincia di Crotone “Gazzetta del Sud” quotidiano di informazione della Calabria “Il Quotidiano” quotidiano di informazione regionale della Calabria. Apprezzate e recenzite inchieste giornalistiche televisive e a mezzo stampa per le testate per le quali ha collaborato e collabora. Suoi articoli e dossier sono stati riportati e menzionati da quotidiani e periodici di tiratura nazionale, quali Il Giorno, Stop, Raitre Regione e molti altri. Autrice inoltre di novelle e racconti. Articoli

Latest articles

Related articles

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.