Signor Renzi, quello che lei fa vale quanto il quattro al “tressette”, perche’ la sua nomina e’ illegittima, perche’ concessa da un Presidente della Repubblica illegittimo, perche’ nominato da un Parlamento illegittimo, perche’ eletto con una legge (Porcellum) di stampo fascista (vedi Legge Acerbo), giudicata incostituzionale dalla Corte Costituzionale con sentenza 1/2014.

Una legge giudicata incostituzionale e’ nulla, quindi inesistente, ed i suoi effetti sono nulli, inesistenti.

Pertanto, l’attuale Parlamento e i precedenti eletti col Porcellum sono degli usurpatori, come sono usurpate tutte le cariche da questi nominate.

Quindi, tutto quello che lei fa col suo governo e’ nullo e privo di effetto giuridico e non vediamo perche’ dovremmo sostenerlo col pagamento delle tasse.

“No taxation without representation”, gridavano i coloni americani durante la loro rivoluzione.

“Niente tasse a governi illegittimi” possono tranquillamente gridare gli Italiani di oggi, nel pieno rispetto della Legge.

Non stia a minacciare l’ingovernabilita’ del Paese senza il pagamento di imposte e tasse ad usurpatori, perche’ il Paese ha gia’ ampiamente dimostrato che puo’ sopravvivere senza pagare tassa a Istituzioni imbroglione e ladre.

Settembre 2016

Enrico Furia


LETTERA APERTA A MATTEO RENZI was last modified: maggio 12th, 2017 by Enrico Furia

CC BY-NC-SA 4.0 LETTERA APERTA A MATTEO RENZI by Enrico Furia is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

2 COMMENTS

  1. Caro Sandro, e’ vero che uno Stato non puo’ restare senza Governo, ma nel nostro caso questo incarico sarebbe spettato all’ultimo Governo non eletto con il Porcellum. Cosi’ non e’ stato, ne’ si e’ proceduto a rifolmulare una nuova legge elettorale.

  2. Bella la lettera e condivisibile, ma….. ma c’è un errore “tecnico” non secondario : il governo eletto con sistema incostituzionale resta in carica legittimamente fino al successivo (non si può avere uno Stato senza governo). Questo non significa, però, che ha il diritto di stravolgere la Costituzione e molto di più (come hanno fatto tutti gli ultimi governi).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here