TOCCHI DI CLASSE

Durante l’assedio (giugno-luglio 1758) – da parte britannica – della città canadese di Louisbourg, all’epoca dominio francese, la moglie del governatore Ducrour, per incoraggiare la guarnigione, era solita recarsi ogni giorno sulle mura cittadine e sparare personalmente tre colpi di cannone, da tre pezzi d’artiglieria diversi.
Il generale Jeffery Amherst, comandante delle truppe britanniche, venne informato della singolare abitudine di Madame de Drucour e rimase molto impressionato dall’inusuale coraggio della donna.

by Georg Ehret

Durante una tregua, quindi, le fece recapitare – a titolo di omaggio personale – due ananas, che all’epoca, e in quella parte settentrionale del Canada, erano da considerarsi un’assoluta rarità.
Madame de Drucour apprezzò il gesto da gentiluomo del generale nemico e lo ricambiò facendogli pervenire una cassa di bottiglie di pregiato vino francese, ma non desistette dalla sua abitudine di fare quotidianamente fuoco sulle truppe britanniche con tre cannoni diversi.
Nel dipinto di Patrice Courcelle, Madame de Drucour è ritratta mentre è impegnata nella sua attività quotidiana sul bastione Dauphin, vestita con un abito verde sormontato da un cappuccio bianco.
Di fatto, ancora nel 1758 sopravvivevano, quanto meno tra le classi dirigenti delle due maggiori potenze europee dell’epoca, le più tipiche tradizioni della “guerre en dentelles” e i tipici atti di galanteria che gli alti ufficiali erano soliti riservare a quelle rappresentanti del “gentil sesso” che avevano l’ardire di rompere il tradizionale monopolio maschile della guerra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.