La credenza e’ un atteggiamento… Ricordando Silvio Ceccato

Studioso della mente, intesa come l’insieme delle attività che l’uomo svolge per costituire i significati, memorizzarli ed esprimerli, ne propose un modello in termini di organo – funzione, scomponendo quest’ultima in fasi provvisoriamente elementari di un ipotetico organo, e nelle loro combinazioni in sequenze operazionali, in parte poi designate dalle parole e dalle frasi, o da altri codici utilizzati nei rapporti sociali. Su questi argomenti pubblicò 21 volumi e centinaia di saggi.

.Nel 1956 progettò e costruì Adamo II, il primo prototipo italiano di intelligenza artificiale, che aveva lo scopo di riprodurre gli stati mentali dell’uomo.

Fu libero docente di Filosofia della scienza a Milano. Diresse il Centro di Cibernetica e di Attività Linguistiche dell’Università degli Studi di Milano dalla sua fondazione, nel 1957, fino al suo passaggio allo IULM (Libera università di lingue e comunicazione).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.