Home STORIA IL SUPPLIZIO DI TANTALO

IL SUPPLIZIO DI TANTALO

Tantalo, figlio di Zeus e di una ninfa, era molto amato dagli dri che lo invitavano spesso sull’Olimpo e lo ammettevano ai loro banchetti. Egli, però, si macchio di grave colpa e di empietà, rivelando i segreti divini agli uomini. Per questo fu condannato all’eterno patimento della sete e della fame: era immerso nell’acqua, ma non poteva bere, perchè l’acqua si ritraeva ogni volta che cercava di bagnarsi le labbra; inoltre, un ramo carico di frutti pendeva sulla sua testa, ma ogni volta che alzava il braccio il ramo saliva bruscamente al di sopra della sua portata.

error: Content is protected !!
Exit mobile version