Il massacro di Gaeta

Ma come diavolo fanno i piemontesi a prendere la fortezza di Gaeta,

che era praticamete inespugabile?

Semplice: con l’aiuto degli Inglesi!

La_batteria_Santa_Maria

La storia d’Italia e’ raccontata come atto di eroimo di patrioti garibaldini, mazziniani, cavouriani, etc. ma e’ tutto falso. L’unita’ d’Italia e’ un capolavoro d’arte politica e militare inglese.

https://www.aneddoticamagazine.com/storia-della-guerra-21-la-prima-guerra-dindipendenza/

L’Inghilterra aveva rapporti commerciali con tutto il Mediterraneo e soprattutto con Italia e Spagna.

Gli Inglesi erano di casa, potremmo dire, in Sicilia, ed avevano praticamente inventato Sorrento, ma per loro il commercio mediterraeo non era sicuro, perche’ il Regno di Napoli era imparentato con gli Asburgo, quindi alleati degli Imperi centrali (Prussia, Germania, Austria-Ungheria).

Bisognava costruire un alleato forte ed affidabile.

Il Regno di Piemonte, quattro gatti rispetto al Regno di Napoli, poteva far bene al caso, ma bisognava ingrandirlo di molto e rederlo ricco, anche per permettergli di pagare i suoi debiti di guerra.

L’idea fu geniale: il Piemonte promuove l’Unita’ d´Italia, si impossessa delle ricchezze di tutti gli Stati della penisola, soprattutto di quelli napoletani e toscani, si schiera contro gli imperi centrali, e cosegna il Mediterraneo agli Inglesi.

E fu cosi’.

Quando i Garibaldini navigarono da Quarto fino in Sicilia, erano scortati dalla piu’ potente marina del mondo: quella inglese.

La potenza navale inglese https://www.aneddoticamagazine.com/storia-della-guerra-13-la-guerra-navale/ non aveva rivali.

Senza il sostegno inglese, i Garibaldini sarebbero stati affodati in quattro e quattr’otto dalla marina napoletana, la quinta potenza navale al mondo.

I Garibaldini sbarcano nell’indiffereza totale, non solo della popolazione, che era all’oscuro di tutto, ma anche dell’esercito napoletano che non reagisce minimamente. La storia del vincitore dice che i Napoletani non reagiscono per vigliaccheria atavica; la storia dei perdenti dice che l’esercito napoletano non reagisce perche’ i Garibaldini erano scortati dall’esercito inglese, che aveva cannoni a canna rigata con una gittata di gran lunga superiore a quella napoletana, ed era l’esercito piu’ potente del tempo.

Quando i Piemontesi cingono Gaeta (penultima fortezza napoletana a cedere) in assedio marittimo e ne fanno cruento massacro, e’ perche’ la flotta Piemontese aveva i cannoni a canna rigata inglesi con gittata molto superiore a quella gaetana, quindi potevano colpire restando fuori tiro. Fu un massacro di militari e civili, un atto criminale, ma tant’e: per l’unita’ d’Italia e gli interessi inglesi si sarebbe fatto questo ed altro.

Quando il Regno di Piemonte conquista il Regno di Napoli, per prima cosa porta via tutto l’oro del Banco di Napoli e del Banco di Sicilia (Banche di emissione) e con questo paga il suo debito estero e le spese di guerra sue ed inglesi. Questo e’ un classico esempio di economia di rapina. https://www.aneddoticamagazine.com/leconomia-di-rapina-dellimpero-romano/

Alcuni anni fa il Comune di Gaeta ha citato in giudizio il Regno d’Italia e per esso la Repubblica italiana al il risarcimento dei danni provocati dall’esercito piemontese durante l’assedio. Chissa’ se la magistratura italiana vorra’ rendere giustizia o se si limitera’ a pensare che non valga la pena di scalmanarsi tanto per dei vigliacchi?

Gennaio 2016

Enrico Furia

Avatar

Latest articles

Related articles

1 Comment

  1. Mi auguro che qualcuno abbia tempo e voglia di commentare questo umile, ma sincero argomento.
    Enrico Furia

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.