CRONACA ITALIANA ED INTERNAZIONALE

serie-di-an

serie di an

Donna Rachele Mussolini, vedova di Benito,

alla fine della seconda guerra mondiale versava in gravissime condizioni economiche,

giacchè il marito durante il ventennio del suo governo non aveva percepito mai alcun emolumento,

pertanto non aveva versato mai alcun contributo pensionistico e non aveva accumulato nessuna

ricchezza. Per salvare Donna Rachele dalla fame,

il Parlamento italiano dovette approvare una legge “ad personam”

che le concesse una pensione sociale per sopravvivere.

Berlusconi, sebbene condannato per reati finanziari contro lo Stato italiano,

ha continuato a percepire impunemente il vitalizio di 8.000 euro al mese

quale ex presidente del Consiglio.

C’è voluta una legge speciale che revoca i vitalizi a tutti i condannati

per togliere questo privilegio a dei ladri.

Il “berlusca”, che (forse per imitare il Duce)

ha preso alloggio romano proprio di fronte alla porta di servizio

da dove entrava furtivamente Claretta Petacci, forse non ha mai saputo,

o voluto sapere che Benito non ha preso mai niente dallo Stato.

Josip Broz (detto Tito) è stato un personaggio creato “ad hoc” da Stalin

che rispondeva (sotto mentite spoglie) ai suoi ordini.

Ancor oggi in Croazia molta gente ha questo ricordo.

Mentre Stalin si è macchiato (impunemente) di un numero di vittime superiore a quello dell’olocausto

degli Ebrei, Tito si è macchiato dell’orrendo delitto di aver fatto gettare migliaia di Italiani nelle foibe,

nonchè di averne costretto centinaia di migliaia ad abbandonare tutti i loro averi per rifugiarsi in Italia.

Ebbene, la Repubbica italiana concesse a Tito negli anni seguenti la medaglia d’oro al valore.

Che schifo!!!!

Secondo quanto riportato dal Web,

Lady Obama sarebbe un lui, o una “shemale” di nome Michael.

Nessuno ha ancora ufficialmente smentito o querelato.

Palmiro Togliatti muore mentre era in vacanza a Mosca. (n.d.r. era davvero in vacanza?)

Don Luigi Sturzo, persona estremamente colta e degna di rispetto,

è stato il fondatore del partito Democrazia cristiana.

Ebbene, i demo(ni)-cristiani, forse già allora assatanati da voglia immensa di frodare lo stato,

lo costrinsero all’esilio nel Regno Unito.

Nicola Tesla, in molti suoi scritti ha affermato che la teoria di Heinstein è falsa.

La cultura accademica di tutto il mondo non ha mai dato risalto a questa affermazione.

Enrico Furia