Cacciamo Ali’ Baba’ ed i 40 ladroni dal tempio

L’elezione degli ultimi due Presidenti della Repubblica è illegittima perché questi sono stati nominati da un Parlamento eletto con una legge elettorale di stampo fascista giudicata incostituzionale dalla sentenza della Corte Costituzionale sotto riportata

http://www.altalex.com/documents/news/2014/01/14/porcellum-bocciato-dalla-consulta-il-testo-della-sentenza

Che il Parlamento sia illegittimo è chiaramente dimostrato sia da una responsabilità della Corte che non si è sentita di bloccarne l’attività

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/05/porcellum-zagrebelsky-anno-parlamento-abusivo-testo-integrale/1316223/

sia dal giudizio dato dal saggio di Gustavo Zagrebelsky, presidente emerito della Corte costituzionale, sulla sentenza emessa un anno fa dalla Consulta per cassare la legge elettorale e sulle sue conseguenze sull’attuale Parlamento, in uscita sul numero 3/2014 della rivista “Giurisprudenza costituzionale”

http://www.imolaoggi.it/2015/04/27/un-parlamento-illegittimo-modifica-le-regole-del-gioco-responsabilita-della-corte-costituzionale/

Ebbene, nonostante cotanta giurisprudenza, gli ultimi due Presidenti della Repubblica (Napolitano e Mattarella) hanno fatto orecchi da mercante ed hanno nominato come Presidenti del Consiglio dei Ministri personaggi dalla dubbia moralità e competenza che hanno fatto della Legge carne da porco.

Monti nella sua faccia tosta è stato sostenuto dallo stesso Berlusconi nel portare a termine un colpo di stato bianco, che ha tolto ai poveri per dare ai ricchi.

Dopo cotanta sfacciataggine è stato nominato Renzi che, sostituendo Letta (quale incapace) si è contornato di compari e clienti che ne hanno giustificato l’arroganza.

Oggi il Governo della Repubblica italiana http://www.governo.it/articolo/i-ministri-del-governo-renzi/1533 è nelle mani di una banda di ladroni modello Alì Babà ed i 40 ladroni che, con la complicità del PD, e di immigrati clandestini come Alfano e Verdini ha costituito una organizzazione a delinquere per lo sfruttamento delle risorse degli Italiani.

Considerando che questi truffatori non si riesce a cacciarli con elezioni legittime, è ora che li cacciamo a pedate e, se non bastano le pedate, che li cacciamo con qualsiasi altro strumento atto all’uopo.

Rivolgiamo, pertanto, appello a tutte le persone di buona volontà di pensare al futuro loro, dei loro figli e dell’Italia stessa e di reagire con tutte le forze contro l’abusivismo corrente oggi nella Repubblica italiana.

CACCIAMO A CALCI DAL TEMPIO ALI’ BABA’ ED I SUOI LADRONI

E se non bastano i calci, usiamo qualsiasi altro strumento adatto.

Lo scrivente si pone come referente per tutti coloro che vogliano contribuire ad organizzare un movimento capace di ripulire il Tempio.

24 agosto 2016

Enrico Furia

enricofuria@gmail.com

Latest articles

Related articles

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.