Leggo sui quotidiani di oggi che in Europa cresce il pericolo delle estreme destre. Innegabile. Non leggo analisi altrettanto allarmate – e me ne dolgo – sul pericolo dei governi imbelli, ladri, tassatori e privi di un qualsiasi progetto politico che non sia la sopravvivenza tramite la malversazione e la subordinazione alla grande finanza (quando non anche alla grande criminalità…).
In una parola, la chiave di tutto è: PER CHI rappresentano un pericolo queste “estreme destre”? Per il sottoproletariato ridotto alla miseria? Per il proletariato deprivato di tutto, lavoro compreso? Per la borghesia impoverita e costretta a cercare le soluzioni più diverse per sbarcare il lunario? O per i “beati possidentes”, tronfi di prebende che si scambiano amichevolmente?
E’ un peccato che lo studio della storia non vada più di moda, perché avrebbe tante piccole cosette da insegnare, a chi ancora sa leggere e riesce a distinguere tra comprensione e ossequio ai potenti e ai potentati di turno…
Finirà male? E’ ovvio. Voi vedete premesse perché possa finire bene?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.